Follow Us on

Che cosa causa il “mal d’auto” nei bambini e come si può prevenire?

La Chinetosi o “mal di trasporto” o “mal d’auto” è un disturbo molto comune causato, negli individui predisposti, da una particolare sensibilità dell’apparato vestibolare costituito da strutture che si trovano nell’orecchio interno e che sono deputate al controllo dell’equilibrio. All’insorgenza dei disturbi, però, non concorre solamente l’apparato vestibolare, ma sono importanti anche stimoli visivi e stimoli propriocettivi a partenza da recettori muscolari. Tuttavia, l’importanza dell’apparato vestibolare è preponderante e questo viene testimoniato dal fatto che la chinetosi è assente, per esempio, nei lattanti, nei quali lo sviluppo della funzionalità del sistema non è ancora completa.auto4

Essa si verifica quando il cervello riceve informazioni contrastanti dalle orecchie, dagli occhi e dai nervi dei muscoli.

Se nei lattanti la sindrome non si presenta, invece, chi ha dei figli un po’ più grandi la conosce molto bene! Cosa succede quando un bambino è seduto basso sul sedile posteriore di un’auto senza poter vedere fuori dal finestrino oppure quando un bambino più grande legge un libro in macchina? L’orecchio interno del bambino percepirà il movimento, ma i suoi occhi e il suo corpo non lo faranno. Il risultato potrebbe essere un mal di stomaco, sudore freddo, affaticamento, perdita di appetito o, addirittura, vomito.

Il mal d’auto colpisce alcuni bambini più di altri: i bambini di età compresa tra 2 e 12 anni sono particolarmente sensibili.

Come si può prevenire il mal d’auto nei bambini?

  • Incoraggiare il bambino a guardare il paesaggio fuori dall’automobile piuttosto che a concentrarsi su libri, giochi o film. Quando il bambino gioca a un videogioco o legge sul sedile posteriore, i suoi occhi sono focalizzati a pochi metri di distanza e viene, quindi, inviato un segnale di immobilità al cervello. Nel frattempo, invece, l’orecchio interno constata il movimento della macchina. Quando gli occhi e l’orecchio interno inviano segnali misti al cervello, il conflitto che ne deriva può causare nausea.
  • Viaggiare durante il riposino potrebbe aiutare.
  • Pianificare attentamente i pasti prima del viaggio. Evitare un pasto abbondante immediatamente prima o durante il viaggio in auto. Preferire uno spuntino piccolo e leggero, come crackers e una bevanda piccola.
  • Cercare di mantenere l‘aria pulita, anche da odori forti.
  • Provare a distrarre il bambino parlando, ascoltando musica o cantando canzoni.
  • Importante: chiedere sempre al pediatra che saprà dare utili consigli e non somministrare farmaci al bambino se non dietro prescrizione medica.

Uno studio ha messo in evidenza che le persone che soffrono di emicrania hanno maggiori probabilità di soffrire di chinetosi e ha anche trovato connessioni tra i il mal d’auto e l’insonnia. La chinetosi può rendere molto difficile affrontare una vacanza in famiglia, soprattutto se questa interessa un bambino. La buona notizia è che la maggior parte dei bambini tende a superare la problematica nel momento in cui compie 12 anni!

Posted by adminfon / Posted on 27 Lug
  • audiologia, automobile, bambini, chinetosi, logopedia, mal d'auto, nausea, prevenzione
  • Post Comments 0