Follow Us on

La valutazione del paziente disfonico

unnamed

L’eziologia della disfonia disfunzionale non è ancora completamente chiarita, tuttavia sembrano avere un ruolo chiave fattori psicologici e di personalità: il prodotto vocale è espressione della personalità e degli stati d’animo. La valutazione del paziente disfonico non può essere considerata completa in assenza di un valido strumento in grado di descrivere i sintomi psicologici e psicopatolgici, che può contribuire a un orientamento razionale delle scelte terapeutiche e a bilanciare gli aspetti legati alla tecnica vocale con quelli assegnati alla gestione di conflitti interni e delle relazioni interpersonali. Emerge la necessità di un preparazione più specifica di protocolli di trattamento destinati ai soggetti affetti da disfonia funzionale, tenendo a mente la centralità del paziente e il rispetto per gli operatori sanitari. Per superare questo problema è necessario, da un lato, avere una definizione semplice del profilo psicologico del paziente e dall’altro offrire strategie e strumenti per superare il problema specifico e cioè il disturbo di voce.

Parlerò di questi aspetti della voce e dei disturbi vocali connessi all’emotività e alla personalità il 4 maggio presso lo studio medico del dott. Alfred De Blasio in Via Lorenzo Allievi 18 a Roma con la psicoterapeuta Silvia Battisti. L’ingresso è gratuito.

 

Salva

Posted by adminfon / Posted on 04 Apr
  • Post Comments 0

    Drop us a line

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *